Descrizione

Questa escursione è rivolta ad appassionati di trekking che amano camminare in contesti naturali suggestivi e quasi selvaggi. I monti Iblei e le sue “cave” ovvero canyon scavati dal corso di fiumi in migliaia di anni sono una vera sorpresa per chi non li conosce. L’apparente arsura che caratterizza l’altopiano di questi promontori che si estendono dalla provincia di Catania a quella di Ragusa diviene in realtà una esplosione di vegetazione nei fondi vallivi delle cave, grazie alla presenza in ciascuno di questi, di corsi d’acqua.
In base alla preparazione dei partecipanti la guida sceglierà l’itinerario da affrontare, più o meno lungo e con possibile chiusura di un anello per vedere sempre posti nuovi. Il fulcro dell’escursione sarà il sito archeologico di Pantalica, dove sono state censite almeno 5000 tombe rupestri scavate nella tenera roccia calcarea, ma è tutto il contesto della Valle dell’Anapo, che non a caso è una riserva naturale protetta della regione siciliana, a coprire un grandissimo interesse naturalistico per la presenza di specie endemiche protette. Un ritorno alla preistoria dell’isola fino al ‘900 percorrendo la vecchia ferrovia a scartamento ridotto che univa diversi comuni siracusani. Su richiesta questo itinerario può essere modificato e integrare un pranzo presso un ottimo agriturismo per gustare le tipicità della zona come ad esempio i ravioli con sugo di maiale e ricotta.

 

Itinerario / Tappe

  • L'ALTOPIANO IBLEO E IL FIUME CALCINARA

    L'escursione parte insolitamente dall'alto, sull'altopiano ibleo, una vasta distesa che in passato era il fondo marino caratterizzato dalle rocce prevalntemente calcaree, su cui staglia la vegetazione a macchia mediterranea. Il sentiero ci farà scendere velocemente al fondo valle del Calcinara che guaderemo per poter raggiungere il sentiero principale della riserva.

  • L'ANAPO e IL SENTIERO DELLA FERROVIA

    Une dei motivi che hanno giustificato l'istituzione della riserva naturale è la tutela dell'alveo del fiume, dove la biodiversità sarebbe altrimenti minacciata dalle attività umane. Basti pensare che in un ambiente straordinario scorreva fino a mezzo secolo fa circa un trenino che lentamente attraversava il fondo valle come mezzo di trasporto per le popolazioni. Oggi il trenino non c'è più, ma sono rimaste le gallerie e il tracciato trasformato in sentiero naturalistico.

  • LA NECROPOLI DI PANTALICA

    Ben prima dell'arrivo dei greci in Sicilia, in questo luogo vi era una civiltà che ha lasciato segni evidenti della propria esistenza. Sono oltre 5000 le tombe scavate sulle ripide pareti di roccia calcarea, censite dal famoso archeologo Paolo Orsi all'interno della valle dell'Anapo. Ciò fa di Pantalica la più grande necropoli d'Europa. Lungo il percorso potremo anche accedere all'interno di queste grotte artificiali scavate nella roccia e nel corso dei secoli riutilizzate anche a scopo abitativo da successive popolazioni.

  • LE CHIESI RUPESTRI

    Per i più allenati l'itinerario prevede l'ascesa verso l'ingresso della riserva di Filipporto per chiudere un anello di circa 15 km. Il sentiero si snoda in salita e diventa gradualmente sempre più panoramico, per dare uno sguardo dall'alto nel cuore della Valle dell'Anapo. Nella parte più alta il passaggio dalle chiese rupestri, incastonate nella roccia, di San Micidiario. Da qui il rientro verso il punto di partenza.

  • LE GROTTE CARSICHE NATURALI

    Sui costoni della Valle dell'Anapo, nel corso di centinaia di migliaia di anni, si sono anche formate delle grotte carsiche, cioè formatesi dalla dissoluzione della roccia calcarea, molto interessanti. Visiteremo anche alcune di queste cavità.

  • ITINERARIO ALTERNATIVO CON PRANZO IN AGRITURISMO

    Per chi desiderasse percorrere un trekking meno impegnativo e unire l'aspetto gastronomico, sarà possibile effettuare una variante al percorso precedentemente illustrato. In questo caso partiremo dall'ultima tappa descritta (Filipporto) e scenderemo verso la Valle dell'Anao per giungere nella zona della stazione della Ferrovia, osservare gli incantevoli scorci su Pantalica e sul fiume, per poi volgere in direzione dell'ingresso alla riserva da Ferla e risalire da un sentierino non segnalato sulle carte fino ad un agriturismo dove potrete sostare e gustare le specialità della zona iblea, tra cui gli antipasti tipici e i ravioloni di pasta fresca ripieni di ricotta e sugo di maiale. Costo del pranzo (non incluso) variabile dai 25/30€. Lunghezza itinerario circa 8/10 km.

Gallery

Scheda tecnica

  • PeriodoTutto l'anno.
  • TipologiaTrekking
  • Meeting pointOleificio Gocce di Sole - Sortino
  • Orario9,30 - 16,30
  • Difficoltà10/15 km. Buoni camminatori
  • Quota200/400 mt slm
  • Durata 7 Ore
  • LinguaEnglish, French, Italian

Tariffe

  • Quota: 280€ guida privata fino a 8 pax con incontro all'inizio dell'itinerario. 
  • Pickup da Catania: 80€/per veicolo (rimborso forfettario spese). 
  • Pickup da Siracusa: 60€/per veicolo (rimborso forfettario spese). 

Il tour include

  • Guida naturalistica - Local Expert
  • Itinerario personalizzabile
  • Tour privato

Meeting Point

Oleificio Gocce di Sole, SP60 s.n.c - Sortino (SR) - vedi mappa

Domande utili

  • Cosa devo portare?

    Per questa escursione sono consigliate esclusivamente le scarpe da trekking. Sono inoltre consigliati: occhiali da sole, giacca antivento/felpa, acqua almeno 2 lt, pranzo al sacco.

  • Cosa posso noleggiare?

    Solo con preventiva prenotazione contattando la nostra segreteria, potrai richiedere il noleggio di scarpe da trekking, giacche isolanti, bastoni da trekking, zaini e richiedere seggiolini per bambini fino a 3 anni. Puoi prenotare l'attrezzatura nel modulo booking online.

  • Posso portare il cane?

    In questa escursione non è possibile portare il vostro amico a 4 zampe in quanto è vietata l'introduzione di animali domestici nella riserva naturale.

  • In caso di maltempo?

    Dipende. Se le condizioni non sono proibitive, ovvero è nuvoloso o piove ma vi è una discreta visibilità, solitamente i tour vengono effettuati senza alcuna difficoltà. La guida in ogni caso effettua una valutazione basata sulla propria esperienza e qualora non vi siano le condizioni può decidere di spostare o annullare l'escursione in accordo con i nostri ospiti. In caso di annullamento per maltempo, deciso tra le parti, viene effettuato il rimborso delle eventuali quote di adesione d'anticipo versate.

Video

Per prenotare

Il tour si effettua tutti i giorni su prenotazione (almeno il giorno prima).